L'Unione Europa a sostegno dell'Italia per il fermo di Del Grande

(Foto AGF)

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - L'Ue si è attivata per dare sostegno all'ambasciatore italiano ad Ankara, impegnato nella scottante questione riguardante il blocco a Mugla, del giornalista toscano Gabriele Del Grande, tratto in stato di fermo per essere stato trovato in una zona di confine senza autorizzazione. L'Alto rappresentate Ue per la politica estera, Federica Mogherini, in visita a Pechino per il Settimo Dialogo Strategico Ue-Cina, ha dichiarato "Il lavoro che facciamo e che stiamo facendo è di sostenere il lavoro delle autorità italiane rispetto alle autorità turche e accompagnarlo sia localmente che anche a Bruxelles". Inoltre ha ribadito che la Turchia è un partner importante per l'Ue, anche se sta andando verso un periodo complicato causato dal referendum costituzionale, che ha portato a un Paese diviso. La compagna del blogger toscano, Alexandra D'Onofrio intanto ha confermato a La Repubblica l'idea di Gabriele di voler filmare i profughi siriani e di parlare con loro senza intermediari, ma allo stesso tempo ha spiegato come Del Grande non avrebbe però, mai oltrepassato il confine.

0 commenti:

Posta un commento