Amministrative: i risultati Comune per Comune

ROMA - Il centrodestra vince al primo turno in tre capoluoghi di regione su quattro, mentre il Pd si dice sicuro di prevalere su molte città al ballottaggio, previsto per il 26 giugno.

Sindaci di centrodestra a Genova, Palermo e L'Aquila. Ballottaggi a Verona, Parma e Catanzaro.

Percentuali basse per il M5S. Conte: "I dati non ci soddisfano".

PALERMO - E' Roberto Lagalla il nuovo sindaco di Palermo. L'ex rettore, sostenuto dal centrodestra, raccoglie il testimone di Leoluca Orlando, che ha regnato per trent'anni: vince al primo turno con circa il 48%, anche se lo spoglio delle schede nei 600 seggi è ancora in corso. Staccato di circa dieci punti Franco Miceli.

GENOVA - "Sindaco dove va a festeggiare?: "Non festeggio". E via a concedere la centesima intervista, perchè tutte le televisioni vogliono capire il segreto di Marco Bucci, che cinque anni fa è stato il primo sindaco di centrodestra a governare la Genova della sinistra e oggi addirittura raddoppia. E' un uomo molto pragmatico Bucci, gli piace chi fa, non chi parla, e i genovesi lo hanno confermato per questo.

CATANZARO - Sfida tra professori a Catanzaro per decidere chi sarà il nuovo sindaco. Valerio Donato, docente di Diritto privato all'università Magna Graecia di Catanzaro, e Nicola Fiorita, docente di Diritto canonico e Diritto ecclesiastico all'Università della Calabria, sono chiamati a giocare i tempi supplementari di questo turno elettorale - che ha registrato un'affluenza del 65,90% in calo rispetto al 72,45% di 5 anni fa.

PARMA - I due contendenti, Michele Guerra e Pietro Vignali, uno in rappresentanza del centrosinistra, l'altro del centrodestra senza Fratelli d'Italia, si ritrovano distaccati infatti di oltre venti punti, nessuno sondaggio li aveva segnalati così distanti: 44% Guerra, 22% Vignali, a scrutinio ancora da ultimare.