Uccide con una mazza da golf un intruso in casa: era la madre


CHICAGO - Dramma a Chicago, dove un ragazzo di 21 anni ha aggredito quello che pensava fosse un intruso in casa sua, uccidendolo a colpi di mazza da golf. In realtà l'ospite inatteso era la madre. Un tragico errore che potrebbe costare caro a Thomas J Summerwill. Il giovane potrebbe infatti trascorrere 20 anni in carcere se verrà condannato per omicidio di secondo grado.

La tragedia si è consumata il 24 marzo scorso quando il ragazzo, che poco prima aveva alzato il gomito, ha sentito quei rumori dal piano inferiore: ha afferrato la mazza da golf che teneva appesa sul letto e si è scagliato contro quella persona che credeva essere un malintenzionato. Solo dopo aver massacrato “l’intruso” si è reso conto di aver commesso il più grande errore della sua vita: stesa sul pavimento di casa giaceva immobile sua madre, Mary Summerwill, 53 anni.

Il ragazzo ha immediatamente chiamato i soccorsi, ma per la donna non c’è stato nulla da fare: è morta a causa di un grave trauma cranico che non le ha lasciato via di scampo. Il ragazzo è stato arrestato e i pm hanno chiesto che venga condannato per omicidio di secondo grado, visto che era sotto l'influenza dell'alcol.

Le sorti del giovane ora sono in mano a un giudice: solo lui potrà decidere se condannarlo alla libertà vigilata o alla pena massima di 20 anni di reclusione.

0 commenti:

Posta un commento