Viminale: espulsi due marocchini legati all'Isis

ROMA - Continua l'allerta terroristica in Italia. Espulsi per "motivi di sicurezza dello Stato" due cittadini marocchini, un 32enne e un 26enne domiciliati rispettivamente a Umbertide e a Gubbio. Lo rende noto il Viminale, che sottolinea che "dagli accertamenti compiuti dal Raggruppamento operativo speciale dei Carabinieri nell'ambito in un'indagine della Dda di Perugia, i due stranieri sono risultati aperti sostenitori dell'organizzazione terroristica internazionale denominata Stato Islamico, avendo intrapreso un percorso di radicalizzazione di tipo jihadista".

0 commenti:

Posta un commento