Tria: "Non è intenzione del governo adottare misure correttive in corso d'anno"

ROMA - "Non è intenzione del governo adottare misure correttive in corso d'anno" ha dichiarato il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, esponendo davanti alle Commissioni bilancio di Camera e Senato a Montecitorio le linee programmatiche del Mef.

"Il primo obiettivo qualificante è il perseguimento prioritario della crescita economica in un quadro di crescita e inclusione all'interno di una politica di bilancio, come più volte detto, per la riduzione del rapporto debito-pil e l'attuazione delle riforme. Valutiamo ancora possibile chiudere il 2018 con un indebitamento intorno al livello programmato e confermato nel Def dell'1,6%. Siamo fiduciosi. I dati a consuntivo 2018 mostreranno un percorso in linea con questo obiettivo. Dalla prima interlocuzione con la Commissione europea mi sembra anch'essa orientata ad aspettare dati a consuntivo anche per l'incertezza sull'output gap. Inoltre, è nostra intenzione non adottare misure che possano peggiorare i saldi 2018".

0 commenti:

Posta un commento