Tajani: "Un'Europa più politica per riavvicinare i cittadini alle istituzioni"

ROMA - "Nessuno Stato europeo può competere con giganti quali Usa, Cina, Russia o India. Se l’Italia fosse in Cina sarebbe l’ottava provincia in ordine di popolazione. Solo esercitando insieme, a livello Ue, una parte della sovranità nazionale, possiamo proteggere i cittadini nella realtà sempre più complessa del mondo globale" ha dichiarato il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, intervenendo a 'The State of the Union', in corso a Firenze.

"Non serve un super Stato europeo. Non dobbiamo occuparci di ogni cosa fino nei dettagli. Al contrario, l’Unione è più forte se si concentra sulle sfide per le quali rappresenta davvero un valore aggiunto. Dobbiamo dare atto a chi ci critica che quest’Unione è lungi dall’essere efficace. Solo un’Europa diversa, più politica, più democratica, più solidale, può riavvicinare i cittadini alle sue istituzioni. Un’Europa che guardi al futuro, ha bisogno di una visione chiara, orientata a darsi mezzi adeguati per poter agire. Il primo cambiamento, per cui non serve modificare i Trattati, è un bilancio politico, con risorse adeguate che riflettano le priorità dei cittadini".

0 commenti:

Posta un commento