Siria, missili contro basi militari: almeno 40 vittime

DAMASCO - Nuova strage in Siria. Sono almeno 40 i combattenti pro-regime, di cui 18 iraniani, che hanno perso la vita durante i raid condotti nella notte contro la base militare, la Brigata 47, nella provincia centrale di Hama. A riferirlo Sky News secondo cui sarebbero stati uccisi anche alcuni alti ufficiali di Teheran.

Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani i morti sarebbero invece 26. Non sono stati ancora identificati gli autori dell'attacco, ma si punta il dito contro Israele.

All'inizio di aprile, sette militari iraniani erano rimasti uccisi nel corso di un raid contro una base aerea a Homs. Damasco, Teheran e Mosca avevano accusato Israele, che non aveva né confermato né smentito.

0 commenti:

Posta un commento