Calcio. Supercoppa Europea: martedì 8 agosto 2017 la sfida tra Real Madrid e Manchester United

Due settimane dopo, Real Madrid e Manchester United si ritrovano di nuovo contro, non più in America ma a Skopje e in ballo c'è il primo grande trofeo stagionale, la Supercoppa Europea. Di fronte due colossi del calcio mondiale ma anche due grandi ex, Cristiano Ronaldo da un lato e Josè Mourinho dall'altro.
"Arriviamo bene e con la voglia di cominciare a fare sul serio" ha dichiarato l'allenatore del Real Madrid, Zinedine Zidane "Preparemo la nostra partita come sempre, conosciamo bene il nostro avversario ma quello che conta è quello che faremo noi. Cristiano Ronaldo fisicamente l'ho trovato come il giorno della finale di Champions. E se è qui con noi è per giocare. Ho vinto due Champions ma non significa nulla, sappiamo bene quale sia il nostro dovere qui al Real". 
"Voglio che la squadra giochi e si goda questo momento speciale, non capita molte volte a un giocatore di disputare una Supercoppa a meno che non vesta la maglia di Real o Barcellona" ha dichiarato invece l'allenatore del Manchester United, José Mourinho "Proveremo a vincere ma la differenza fra i vincitori della Champions e quelli dell'Europa League è ovvia anche se l'Europa League è molto difficile da conquistare. C'è una differenza di qualità fra noi e loro ma ci crediamo. Quando arrivai io, il Real non era nemmeno testa di serie in Champions, non riusciva nemmeno a qualificarsi per i quarti. Dopo di me, aveva fatto tre semifinali, era testa di serie, aveva vinto una Liga e battuto in una finale di Coppa del Re il Barcellona. Non ho mai parlato molto nè pianto e sono andato via sapendo di aver dato tutto e di non poter dare altro. Non ho problemi con nessuno e con qualcuno siamo rimasti in contatto. Zidane? Per lui parlano i risultati". United senza gli squalificati Bailly e Jones e gli infortunati Shaw, Young e Rojo, Matic è a disposizione e Mourinho potrebbe buttarlo nella mischia dall'inizio assieme a Herrera e Pogba, con Valencia e Darmian larghi e Mkhitaryan a sostegno di Lukaku. Pochi dubbi sull'undici del Real, con Ronaldo subito titolare nonostante i pochi giorni di allenamento nel tridente con Bale e Benzema. In campo anche un po' d'Italia: a dirigere la sfida sarà Gianluca Rocchi.

1 commenti:

Posta un commento