Lampo di Cutrone e il Milan va in semifinale


di PIERO CHIMENTI  - Sono stati i tempi supplementari a decidere chi tra Milan e Inter dovrà sfidare la Lazio in semifinale il prossimo 31 gennaio, per l'occasione i due tecnici danno poco spazio al turnover. Nel Milan dopo Gianluigi Donnarumma si ferma anche Storari, nel 24° derby di Coppa Italia, viene chiamato a difendere i pali Antonio Donnarumma, che rischia di segnare in maniera negativa la partita per i suoi, quando al 24' devia in porta il tiro cross di Peresic, che la Var annulla per fuorigioco di Ranocchia.

Il secondo tempo la partita sale di ritmo, favorito dallo scollamento dei reparti delle due squadre, che si rendono subito pericolose. Al 60' è Joao Mario ad avere il pallone del vantaggio neroazzurro ma calcia addosso al portiere avversario e qualche minuto più tardi è Bonaventura a sciupare di testa la palla respinta malemente da Handanovic. Nei minuti finali c'è ancora tempo per un sussulto per parte: all'80' scheggia la traversa col suo tiro a giro 'sporcato' da Skriniar, mentre all'87' è sempre l'estremo difensore rossonero a salvare il risultato prima sulla conclusione insidiosa di Peresic e poi evitando il tentativo di ribattuta di Candreva, pronto ad intercettare l'eventuale respinta. Dopo 4 minuti ed il risultato bloccato sullo 0-0, l'arbitro Guida decreta la fine dei tempi regolamentari, per dar inizio di quelli supplementari. A spezzare gli equilibri è il gol di Cutrone, entrato al 75' per infortunio di Kalinic, servito da Suso che scattato al limite del fuorigioco si supera Handanovic con destro di prima intenzione per esplodere in un urlo liberatorio la Curva Sud accorsa per sostenere i propri beniamini.

Il Milan vince il derby grazie alla voglia che hanno messo in campo i giocatori, sopratutto chi è entrato dalla panchina come Calhanouglu, Calabria e Cutrone giunto al suo 9° gol stagione.

0 commenti:

Posta un commento