Legittima difesa, quasi tutti contro la Legge. Grasso: “Meno male che c’è il Senato”


di LOREDANA CAVALLO - Tutti contrari alla proposta di legge sulla legittima difesa, approvata giovedì dalla Camera e che a breve passerà alla decisione del Senato. Matteo Renzi intende eliminare la distinzione tra gli episodi che avvengono di giorno e quelli notturni. Matteo Salvini considera il testo un po’ troppo blando e vorrebbe proporre un referendum. I bersaniani di Mdp al contrario, lo ritengono securitario e lo bocciano a priori. L’Associazione nazionale magistrati propone di accantonare il testo e di rimanere nella situazione attuale.

A favore della legge ci sono soltanto Pd e Ap che hanno scritto le norme e non riescono a nascondere il fastidio per lo stop di Renzi. “Meno male che c’è il Senato”, ha affermato il presidente dell’assemblea di Palazzo Madama Pietro Grasso.

0 commenti:

Posta un commento