Muore neonata abbandonata nel cortile: indagata madre sedicenne


di ILEANA CIRULLI - E' morta alle 19:58 di ieri sera la neonata trovata casualmente intorno all'ora di pranzo da tre donne, che stavano portando a passeggio il cane, nel cortile di un complesso residenziale a Trieste, in via Costalunga. La bimba, che in quel momento aveva solo poche ore di vita, era in condizioni gravissime: respirava a fatica, aveva il capo insanguinato per una ferita alla cute ed era nuda, posta tra immondizia ed erbacce.

Il cordone ombelicale era ancora unito al suo corpo e, assieme alla placenta, era stato messo in un sacchetto di nylon, lasciato lì vicino. Una delle tre donne ha subito raccolto e avvolto il corpo della piccola, il quale era in stato d'ipotermia, con una felpa, mentre attendevano l'arrivo dei soccorsi; successivamente, la neonata è stata trasportata d'urgenza al Burlo Garofolo, dove i medici hanno fatto di tutto per salvarla, ma il suo corpo ha ceduto dopo qualche ora.

Gli uomini della Mobile di Trieste hanno subito identificato la madre della bimba: una sedicenne, che abita nello stabile, nel cui cortile è stato trovato il corpo della neonata, e che ora è indagata. Secondo una prima ricostruzione, la giovane madre ha partorito in casa, forse prematuramente e, in preda alla disperazione ha pensato di disfarsi in questo modo della piccola. La ragazzina è stata ricoverata e visitata da uno psichiatra, mentre ora si attendono i risultati dell'autopsia per far luce sulla dinamica vera e propria dell'accaduto.

0 commenti:

Posta un commento