Rugbista 19enne deceduto: probabilmente era stato colpito da meningite


di LOREDANA CAVALLO - Un 19 enne inglese è morto giovedì scorso, presumibilmente, a causa della meningite. Il ragazzo giocava a rugby con la squadra del suo college, la University of Surrey a Guildford, e si trovava in gita in Emilia Romagna per una vacanza organizzata da tre gruppi sportivi universitari. Il giovane ha accusato un malore a bordo di un autobus, che viaggiava lungo l’A1 dall’Emilia Romagna a Milano e si è fermato per attendere i soccorsi in direzione di Somaglia, prima di essere portato all’ospedale Maggiore di Lodi.

Il ragazzo è giunto al pronto soccorso privo di sensi e già quasi in arresto cardiaco, quindi non ce l’ha fatta. La Procura della Repubblica di Lodi ha aperto un’indagine sulla morte del giovane rugbista, mentre è in corso l’autopsia per capire meglio se ad ucciderlo sia stato proprio la meningite.

Ad ogni modo, le autorità sanitarie milanesi dell'Ats hanno disposto che l'autobus, il quale aveva ripreso il suo viaggio, fosse fermato a Bellinzona - in Svizzera -, affinchè tutte le persone a bordo potessero essere sottoposte immediatamente alla profilassi antibiotica contro la meningite da meningococco. Ciò è stato disposto anche per il personale dell'hotel di Marebello di Rimoni, dove aveva soggiornato il giovane.

0 commenti:

Posta un commento