Ragusa, azienda con peperoni coltivava anche marijuana: 3 arresti

RAGUSA - Un'azienda ragusana produceva peperoni, ma era solo una copertura per nascondere i filari di marijuana. Gli uomini della Squadra mobile di Ragusa stavano effettuando un controllo in territorio di Vittoria contro lo sfruttamento lavorativo ed hanno così scoperto che gli operai in realtà stavano curando la crescita della marijuana.

Sequestrati 30 kg di sostanza stupefacente custoditi in una "serra bunker" che erano già pronti per essere immessi sul mercato e avrebbero fruttato un milione di euro. Tre le persone arrestate: il titolare dell'azienda agricola e due suoi operai del Bangladesh, tutti accusati di coltivazione di marijuana. Sequestrati anche diversi contenitori con olio di marijuana, droga potentissima utilizzata anche per preparazioni culinarie.

0 commenti:

Posta un commento