Esecutivo, Berlusconi: mai detto Governo col Pd

ROMA - Silvio Berlusconi torna a parlare dopo le tensioni di ieri con il leader della Lega Matteo Salvini. "Lo stato di salute del centrodestra? Tutto bene. Anche ieri sera ho parlato con Giorgetti e siamo sempre assolutamente convinti che dobbiamo fare un governo: il centrodestra è unito e Matteo Salvini è la persona che deve esprimere il leader", ha detto a Campobasso. Escludendo, tra l'akltro, di avere un filo diretto con i Dem. "Non ho mai detto - ha sottolineato - di voler fare un governo coi voti del Pd. Non c'è nessun contatto in atto con il Pd. Ho solo detto che avremo dovuto presentarci in Parlamento con il nostro programma e raccogliere i voti di tutti coloro che non ritenessero cosa buona per l'Italia e per loro andare a nuove elezioni".

Intanto tra i Dem c'è attesa per le decisioni del capo dello Stato. Il segretario reggente Maurizio Martina invita alla calma. "Adesso - dice - noi dobbiamo fare una cosa: aspettare le indicazioni del presidente Mattarella e capire quale sarà lo scenario da lunedì". Ma la minoranza è in pressing. "Il Pd non riesce ad imboccare la strada per una discussione che era già urgente il giorno dopo del voto ed ora diventa drammaticamente urgente. Tutti i modi in cui ci si può confrontare dentro e fuori il partito sono utili: compresa l'ipotesi di un congresso", dice Andrea Orlando.

0 commenti:

Posta un commento