Maxi blitz contro la 'Ndrangheta: decine di arresti tra Lazio e Calabria


ROMA - Imponente operazione tra Roma e Reggio Calabria della Direzione investigativa antimafia. In manette sono finite 43 persone, accusate di far parte di un sodalizio mafioso denominato cosca Alvaro-Penna.

Tra gli arrestati anche il sindaco di Cosoleto, Antonino Gioffrè. Tutti uomini direttamente o indirettamente relazionati con il clan Alvaro, famiglia cerniera fra le cosche di 'Ndrangheta della Piana e della città di Reggio Calabria

Al centro dell'inchiesta della Dia di Reggio Calabria, affari, traffici e rapporti della cosca, capace di trafficare in armi come di controllare il settore alimentare e di infiltrare le amministrazioni dei territori in cui si radicano.