Crotone, bimba profuga ucraina travolta e uccisa da un'auto

(ANSA)
CROTONE - Era arrivata da pochi giorni nel nostro Paese per scappare dalla guerra. Un uomo di 45 anni, alla guida di una vettura di medie dimensioni, ha travolto sulla statale 106 la piccola e altre due persone. Si è fermato a prestare soccorso ma per la bambina non c'è stato nulla da fare.

Sul luogo dell'incidente sono intervenuti, oltre ai militari dell'Arma, anche il personale del 118, il medico legale e i vigili del fuoco. Il conducente dell'auto è stato condotto al Pronto Soccorso dell'ospedale di Crotone per l'espletamento degli opportuni accertamenti medici ed etilometrici. Sono in corso verifiche da parte dei carabinieri.

"Davanti a questo tragico evento avvertiamo tutti la profonda ingiustizia di un destino atroce ed un dolore immenso", ha detto il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, commentando la tragedia della morte della bimba ucraina di cinque anni morta dopo essere stata investita da un'auto. "Come ogni crotonese, come ogni genitore, resto devastato", ha detto il primo cittadino, "solo pochi giorni fa ero andato personalmente ad accogliere i primi fratelli provenienti dall'Ucraina. Tra essi tanti bambini sfuggiti da un terribile scenario di guerra. Li avevamo accolti con gioia e con calore. Oggi piangere la scomparsa così assurda di una bambina è devastante. Non ci sono parole. Solo un profondo dolore. Un dolore che accomuna tutta la comunità cittadina. Sentiamo il dovere di dare un segnale di questo dolore collettivo proclamando il lutto cittadino per il giorno dei funerali della piccola. Così come non si fermerà il senso di accoglienza della città verso altri fratelli ucraini che arriveranno nella nostra città".