La Casa delle Donne di Roma non sarà sgomberata

ROMA - Una buona notizia. L'asta per l'immobile in cui hanno sede lo sportello antiviolenza, casa rifugio e spazio politico femminista, è stata vinta dalla Regione Lazio. Non ci sarà così nessuno sfratto e le attività potranno continuare.

"Con questa acquisizione la Regione riconosce una storia importante e apre, a tutta la comunità che l'ha scritta, un futuro possibile dopo anni di precarietà e incertezze". Lo fa sapere in una nota l'ufficio stampa di Lucha y Siesta, "sportello antiviolenza, casa rifugio, spazio politico femminista e transfemminista, verde e polifunzionale, un'esperienza complessa da sempre a disposizione delle tante persone e delle tante realtà che hanno desiderio o bisogno di attraversarla".