Salvini contro Di Maio: "Basta con il dibattito fascisti e comunisti"

ROMA - "Oggi a questo tavolo non ci sono nostalgici estremisti, gli unici nostalgici sono a Bruxelles". Così Matteo Salvini aprendo la conferenza internazionale 'Verso l'Europa del Buonsenso!' con Jörg Meuthen (Alternative für Deutschland - Efdd), Olli Kotro (The Finns Party - Ecr) e Anders Vistisen (Dansk Folkeparti - Ecr).

Salvini poi attacca ancora Di Maio. "Sono stanco del dibattito fascisti, comunisti, destra e sinistra, non ci interessa e non interessa a 500 milioni di cittadini europei. Noi guardiamo al futuro, il dibattito sul passato lo lasciamo agli storici" dice Salvini. L'obiettivo è diventare il primo gruppo europeo, il più numeroso. Abbiamo l'obiettivo di vincere e cambiare l'Europa". Il nuovo gruppo al parlamento europeo di cui si sta facendo promotore Matteo Salvini, e che nasce oggi a Milano, ha l'obiettivo di essere "in quasi tutti i Paesi europei". 

"L'obiettivo è di essere in tanti e vincolanti e di nominare commissari". "Pd e Fi governano l'Europa da sempre - ha aggiunto Salvini - è difficile che parli di cambiare l'Europa chi la governa da anni".