Il Napoli contro Salvini

di PIERO CHIMENTI - Il ministro degli Interni Matteo Salvini, in un vertice contro la violenza degli stadi che ha visto come ultimi episodi i cori razzisti nei confronti di Koulibaly in Inter-Napoli del 26 dicembre, ha ribadito la propria contrarietà a sospendere le partite con il verificarsi di nuovi episodi del genere. Il club partenopeo risponde alle dichiarazioni di Matteo Salvini, che nel vertice svoltosi a Roma si è detto contrario allo stop alle partite di campionato in caso di cori razzisti a gara in corso.

Secondo quanto riportato dall'Ansa, i vertici del club partenopeo avrebbero appreso con perplessità le parole del ministro dell'Interno, confermando l'intenzione di prendere iniziative, anche clamorose, qualora gli episodi di razzismo si dovessero ripetere nelle prossime gare. Il braccio di ferro tra il Ministro dell'interno e il club partenopeo è appena iniziato.