Italia Ricette: Spaghetti alle vongole

Parliamo oggi di un piatto a base di pesce: gli spaghetti alle vongole. Si tratta di uno dei più importanti piatti della cucina italiana e più amati tra i primi piatti di pesce. Una ricetta semplicissima e che conferisce grandissimo sapore a spaghetti o, per qualcuno, vermicelli. 

INGREDIENTI
Spaghetti N°5 320 g
Vongole 1 kg 
Aglio 1 spicchio 
Prezzemolo 1 mazzetto 
Olio extravergine d'oliva q.b. 
Pepe nero q.b. 
Sale fino q.b. 
Sale grosso per le vongole q.b.

PREPARAZIONE

Per preparare gli spaghetti alle vongole, cominciate dalla loro pulizia. Per prima cosa assicuratevi che non ci siano gusci rotti o vuoti, andranno scartati. Passate poi a batterle contro il lavandino, o eventualmente su un tagliere. Questa operazione è importante per verificare che non ci sia sabbia all'interno: le bivalve sane resteranno chiuse, quelle piene di sabbia invece si apriranno. Poi ponete le vongole in un colapasta poggiato su una ciotola e sciacquatele. Ponete il colapasta in una ciotola e aggiungete abbondante sale grosso, dovrete ricreare una sorta di acqua marina. Lasciate in ammollo le vongole per 2-3 ore.

Trascorso il tempo le vongole avranno spurgato eventuali residui di sabbia. In un tegame mettete a scaldare un po' d'olio. Poi aggiungete uno spicchio d'aglio e, metre questo si insaporisce, scolate bene le vongole, sciacquatele e tuffatele nel tegame caldo. Chudete con il coperchio e lasciate cuocere per qualche minuto a fiamma alta.

Le vongole si apriranno con il calore, quindi agitate di tanto in tanto il tegame finché non si saranno completamente dischiuse. Non appena saranno tutte aperte spegnete subito la fiamma, altrimenti le vongole cuoceranno troppo. Raccogliete il succo scolando le bivalve e non dimenticate di scartare l'aglio. Nel frattempo cuocete gli spaghetti in abbondante acqua bollente e salata e scolateli a metà cottura.

Quindi versate il condimento in una padella, aggiungete gli spaghetti e continuate la cottura utilizzando un po' di acqua di cottura. In questo modo risotterete la pasta. A fine cottura unite anche le vongole ed il prezzemolo tritato. Un'ultima sfiammata e gli spaghetti alle vongole sono pronti: servite subito.

Si consiglia di mangiare gli spaghetti alle vongole appena fatti, ma se lo desiderate potete conservarli in frigorifero per un giorno al massimo, chiusi con un contenitore ermetico.
Se non consumate subito le vongole, potete conservarle in frigorifero in una ciotola capiente piena di acqua fredda o avvolte in un panno inumidito.

0 commenti:

Posta un commento