Bitcoin: storia, crescita e previsioni per la criptomoneta per eccellenza

Bitcoin è il nome della moneta elettronica ideata sul finire dello scorso decennio da Satoshi Nakamoto, un anonimo inventore che scelse di mettere a frutto i suoi precedenti studi creando quello che sarebbe di lì a poco diventato un vero e proprio nuovo asset. Ma con che caratteristiche?

Le caratteristiche dei bitcoin

Contrariamente a quanto avviene con le valute tradizionali, Bitcoin (maiuscolo poiché riferito alla tecnologia e alla rete, mentre il minuscolo bitcoin si riferisce alla valuta in sé) non fa uso di un ente centrale, ma utilizza un database distribuito tra i nodi della rete, che tengono traccia delle transazioni, ma sfrutta la crittografia per poterne gestire alcuni aspetti di riferimento, come la generazione di nuova moneta e l’attribuzione della stessa proprietà dei bitcoin.

Trasferire i bitcoin

Se vi state domandando come comprare bitcoin o come fare degli exchange con essi, il “segreto” risiede anche in questo caso nella tecnologia della rete, che permette il possesso e il trasferimento anonimo delle monete in questione. I dati necessari per poter utilizzare i propri bitcoin possono essere salvati su uno o più personal computer o altri dispositivi elettronici, o ancora più comodamente aprendo un wallet, un portafoglio digitale presso un servizio di operatori terzi che concedono tale possibilità.

Il trasferimento avverrà mediante struttura peer-to-peer tipica della rete della criptovaluta, verso chiunque disponga di un indirizzo bitcoin.

Come fare i soldi con i bitcoin

Se a questo punto vi state domandando come fare soldi con i bitcoin, o come guadagnare con i bitcoin, molto dipende dalle vostre effettive ambizioni. Negli anni i bitcoin sono stati utilizzati sempre meno come strumento di accumulazione dei risparmi, e sempre di più come strumento speculativo.

Come potrete facilmente scoprire frequentando uno dei tanti forum sul Bitcoin, infatti, le criptovalute come il protagonista del nostro approfondimento odierno hanno finito con l’essere utilizzate in misura crescente come asset sottostante dei propri investimenti finanziari derivati: dai contratti per differenza alle opzioni binarie, i bitcoin sono dunque stati protagonisti di investimenti di brevissimo orizzonte temporale e ad altissimo rischio, spesso accompagnati con l’utilizzo di una leva finanziaria particolarmente ardita.

In questo caso, a nulla (o quasi) rileva puntare sulla nuova straordinaria crescita delle quotazioni dei bitcoin, che nel corso degli anni hanno potuto garantire ampie soddisfazioni (e altrettanti patemi d’animo) nei confronti di chi ha cavalcato la loro forte crescita di capitalizzazione.

Investire con CFD e opzioni binarie sulle criptovalute come i bitcoin significa infatti poter assumere posizioni in entrambi i versi di mercato (crescente / decrescente): il focus sarà dunque sul timing del mercato e sulla direzione prescelta, con orizzonti che – ribadiamo – sono generalmente molto compressi.

In questo ambito, le criptovalute come i bitcoin sono un asset invidiabile: trattandosi di un bene estremamente volatile, vi permetteranno di prendere profitto (o perdite!) su variazioni e scostamenti anche di scarsa entità, frequentissimi in ogni sessione.

Dunque, guadagnare con i bitcoin si può. Ma attenzione a non cedere alla tentazione di cadere vittima di facili illusioni!

0 commenti:

Posta un commento