Gerusalemme: uccisi tre palestinesi e tre israeliani

(ANSA/AP)
GERUSALEMME - Sangue in Medio Oriente: sono tre i palestinesi uccisi negli incidenti a Gerusalemme est durante le proteste per le misure di sicurezza decise da Israele dopo la preghiera del venerdì. I feriti sono 390.

Due uomini sarebbero stati colpiti a morte nel rione di Ras el-Amud, il terzo sarebbe stato raggiunto al petto da un proiettile israeliano nel rione di Abu Dis.

Il presidente palestinese, Abu Mazen, ha annunciato che congelerà ogni contatto con Israele a tutti i livelli. La decisione avviene dopo gli scontri nei pressi della città vecchia di Gerusalemme nel corso dei quali le forze di sicurezza israeliane hanno ucciso tre adolescenti palestinesi e ferito 390 persone.

Gli incidenti erano scoppiati a seguito delle proteste contro l'installazione di metal detector alle entrate della Spianata delle Moschee.

0 commenti:

Posta un commento