Nazionale: l’Italia travolge 3-0 l’Uruguay

(ANSA)
di ANTONIO GAZZILLO - Non è stata soltanto un’amichevole quella giocata ieri a Nizza dall’Italia. Il 3 a 0 rifilato dagli azzurri all’Uruguay è importante per acquisire punti nel ranking e per un eventuale spareggio al fine di accedere al mondiale di Russia 2018.

Ventura ha confermato il 4-2-4, che tanto aveva sorpreso nella partita contro San Marino, schierando Insigne e Candreva sulla stessa linea della coppia d’attacco rappresentata da Immobile e Belotti; a centrocampo Marchisio è stato costretto ad abbandonare subito il terreno di gioco per un guaio muscolare mentre nel reparto arretrato le novità sono state Spinazzola e Donnarumma tra i pali. Nell’Uruguay, invece, sono pesate le assenze dei tre migliori giocatori della squadra: Godin, Suarez e Cavani.

Gli azzurri hanno aggredito sin da subito il match, passando in vantaggio nei primi minuti: Belotti ha controllato di petto un lancio lungo che il difensore uruguaiano Rodriguez ha spedito alle spalle di Muslera nel tentativo di anticiparlo.

Nella ripresa i molti cambi di Ventura hanno portato freschezza e velocità alla squadra, permettendo all’Italia di consolidare la vittoria: il gol del 2 a 0 è arrivato con Eder, abile a deviare in rete un diagonale di Gabbiadini.

Poi il match è stato blindato dal rigore ottenuto da El Shaarawy e trasformato da De Rossi, nel giorno in cui ha superato Zoff come giocatore più presente con la maglia azzurra. 

0 commenti:

Posta un commento