M5s, Sibilia: "Vaccino immediato contro la follia del ministro della Salute". La Lorenzin lo querela

di ILEANA CIRULLI - Qualche giorno fa Carlo Sibilia ha parlato della ministra della Salute e del decreto legge da lei sostenuto, che rende obbligatorie dodici vaccinazioni per bimbi e ragazzi tra 0 e 16 anni. In un post su Facebook, il grillino ha affermato: «La coercizione su 12 vaccini (numero senza precedenti in Europa) è senza senso, in Italia non c'è nessuna emergenza epidemiologica in corso per giustificare tutti questi vaccinati obbligati. Ci trattano come incoscienti. Impongono il TSO ai nostri bambini». Ma le critiche verso la Lorenzin non sono state da meno: «Il vaccino obbligatorio e immediato deve essere quello contro la follia del ministro della Salute Lorenzin. La politica dell'incompetenza ha preso il posto della scienza. Chissà se un giorno verremo a sapere quanti rolex ha ricevuto il ministro per scrivere questo decreto irricevibile?».

Ma la ministra ha subito replicato, giudicando quelle di Sibilia come «gravissime dichiarazioni prive di fondamento e dal contenuto diffamatorio». Di queste dichiarazioni, ha continuato la ministra, «risponderà di fronte alla magistratura penale e civile e competente», poichè Lorenzin ha dato mandato ai suoi legali di presentare querela nei confronti del deputato del Movimento 5 Stelle.

Questa è, ad ogni modo, una disputa che non finirà tanto presto. Infatti, Sibilia ha affermato: «Questo decreto sarà una delle tante fesserie fatte dal governo Renzi che cancelleremo appena al governo».

0 commenti:

Posta un commento