Legge elettorale, ok dalla commissione: ora va in Aula alla Camera

di MARCO MONGELLI - Approvato il testo del relatore Emanuele Fiano che arriverà tra i banchi di Montecitorio martedì 6 giugno. Inseriti emendamenti per le quote di genere nelle liste per Palazzo Madama, diminuzione dei collegi, stop a pluricandidature e capilista bloccati al Senato.

La commissione Affari costituzionali della Camera ha approvato il testo del relatore Emanuele Fiano con la nuova legge elettorale. Il provvedimento arriverà quindi in Aula a Montecitorio martedì 6 giugno alle ore 12. La commissione ha approvato in mattinata tutti i sub-emendamenti e nella sua interezza il maxi-emendamento di Fiano. Ecco quali sono le novità del testo che approda in Aula.
Approvati collegi Senato, da 150 a 112.

La commissione ha approvato un emendamento del Pd Alan Ferrari che diminuisce i collegi del Senato da 150 a 112, analogamente a quanto avvenuto per la Camera. Hanno votato in favore i quattro partiti che sostengono la legge, e contro gli altri. L'emendamento perimetra anche i collegi, rendendo quindi possibile elezioni anticipate. 

0 commenti:

Posta un commento