La società BANCOMAT® lancia la sua nuovissima infografica sui pagamenti nel corso dei secoli

La società BANCOMAT®, in collaborazione con Feduf, la Fondazione per l’educazione finanziaria e al risparmio, ha dato vita ad un’innovativa infografica che spiega come si sono evoluti i metodi di pagamento in tutta la nostra storia.

Si è deciso di partire dagli albori, con il baratto, considerato in assoluto, la prima storica forma di scambio commerciale di beni, diffuso nella civiltà degli Egizi, ma con origini ancora più antiche. Il baratto si può considerare, quindi, una fase chiaramente ben anteriore alle prime forme di scambio monetario. Dallo scambio di prodotti e servizi, si è poi passati, in seguito, a fare uso delle prime monete di metallo, che probabilmente vennero introdotte in Asia nel periodo intorno al VII secolo a.C. . In questo periodo le coste dell’ Asia Minore sono abitate da Greci che si occupano, per la maggior parte di commercio marittimo. Successivamente, sono comparse le prime banconote, nate in Cina nel IX secolo d.C e che sono state fatte conoscere nel Vecchio Continente da Marco Polo. Il termine banconota nasce proprio per indicare una nota di credito. Essa viene emessa da una banca come la carta che reca da un lato l'importo espresso del credito, e dall'altra (proprio come avviene nel retro delle cambiali e degli assegni) lo spazio che viene riservato alle girate dei relativi possessori.

L’infografica della società BANCOMAT®, si propone di ripercorrere quelli che sono i capisaldi in tutta la storia dei pagamenti, fino ad arrivare ai tempi nostri, con le tecnologie che hanno oramai preso il sopravvento, e a cui anche la moneta deve adattarsi. Difatti, adesso le nuove Carte, sono basate su innovative tecniche che permettono di poter pagare elettronicamente, senza far ricorso più alla moneta contante. Soluzione che semplifica la vita al cliente, in quanto, tra le altre cose, può acquistare sia nei negozi reali, che negli shop online.

0 commenti:

Posta un commento