La May dice 'stop' all'eccessiva tolleranza inglese e Londra

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Londra, a soli 13 giorni dall'attentato di Manchester che ha causato 122 feriti e 23 morti, è stata nuovamente bersaglio di un altro attentato. Tre uomini si sono lanciati sulla folla con un furgone a London Bridge e poi proseguire nella loro missione omicida verso Borough Market, a sud del Tamigi. Ad un chilometro di distanza, si è verificato un altro attentato dove sono stati accoltellati passanti, i terroristi inseguiti dalla polizia sono stati uccisi.

Dopo questi doppi antenati, sia i laburisti che i conservatori hanno interrotto la campagna elettorale. Il premier Theresa May ha confermato il voto dell’8 giugno, spiegando che gli attacchi non sono collegati ma "siamo di fronte a un nuovo trend: il terrorismo chiama il terrorismo e gli assalitori vengono ispirati da altri assalitori". La May ha annunciato che la strategia inglese nel contrasto al terrorismo cambierà: «Enough is enough, quando è troppo è troppo», ha detto.

Il ministro degli Esteri Boris Johnson, tramite Facebook ha confermato quanto detto della Premier britannica e ha aggiunto "Il vostro tempo è scaduto, i pozzi della tolleranza si stanno svuotando. Non vi lasceremo distruggere la nostra vita o la nostra democrazia", ammonendo chiunque simpatizzi per l'estremismo islamico. Il Presidente statunitense Donald Trump ha invece attaccato il sindaco di Londra Sadiq Khan, che durante l'attacco ha pregato la popolazione di non allarmarsi.

Trump ha dichiarato: "Dobbiamo smettere di essere politicamente corretti e occuparci della sicurezza per la nostra gente. Se non ci facciamo furbi potrà solo peggiorare", concludendo il messaggio via tweet che gli Stati Uniti saranno sempre al fianco dei britannici. Ieri sera allo stadio del cricket di Old Trafford c’è stata una festa con musica per dire “no” alla paura e “no” al terrorismo. Così si è sviluppato il concerto-evento organizzato da Ariana Grande, che ha fatto tornare a cantare Manchester dopo due settimane dall’attentato suicida del 22 maggio. Lo slogan della serata è stato "One love Manchester".

0 commenti:

Posta un commento