Comunali: flop M5S, centrodestra e centrosinistra ai ballottaggi

di BEATRICE GALLUZZO - Il quadro complessivo che fuoriesce da queste elezioni comunali, tenutesi in 1.004 comuni, con un’affluenza registrata del 60,07%, conduce, secondo alcune fonti, a quello che pare un timido ritorno verso una prospettiva bipolare del sistema, almeno a livello locale; in quanto sostanzialmente ai ballottaggi, che si terranno tra due settimane, sono arrivati perlopiù candidati di centro-sinistra e di centro-destra.

 Il tripolarismo a cinque stelle inaugurato da Grillo pare sia stato messo in difficoltà in questa tornata elettorale; il Movimento è rimasto difatti escluso dai ballottaggi in tutte le grandi città; anche nella Genova di Beppe, dove a sfidarsi nel secondo turno saranno Marco Bucci (centro-destra) e Giovanni Crivello (centro-sinistra), e dove si è registrata un’affluenza particolarmente bassa: il 48,3% dei votanti. Anche se,comunque, è presto per proiettare presagi infausti sui pentastellati nel lungo termne; bisognerà quantomeno aspettare la performance alle politiche.

Anche le vicende di Parma sembrano in qualche modo farsi beffa del Movimento, con un ballottaggio tra Paolo Scapa del centro-sinistra e il sindaco uscente Federico Pizzarotti, presentatosi con la lista civica “Effetto Parma,  che circa un anno fa venne sospeso dai vertici cinque stelle per un’accusa di abuso d’ufficio legata alle nomine del teatro Regio di Parma, un caso che poi è stato archiviato.

A Verona i candidati che si sfideranno alle urne nel secondo turno sono Federico Sboarina (Ln-Fi-FdI e altre) e Patrizia Bisinella, di Fare!, che cel’ha fatta per il rotto della cuffia, staccata di un solo punto percentuale da Orietta Salemi, sostenuta da PD e liste civiche. Sboarina al momento appare il favorito, con il 29,26%, mentre Bisinella si attesta intorno al 23,54%.All’Aquila il favorito per la seconda tornata elettorale sembra essere Americo Di Benedetto (centro-sinistra); a Catanzaro invece a essere in vantaggio è  Sergio Abramo (centro-destra) su  Vincenzo Ciconte (centro-sinistra).  A Lecce è in testa Mauro Giliberti del centro-destra con il 44,98% dei voti, seguito da Carlo Maria Salvemini, centro-sinistra, con il 29,16%. A Palermo vince al primo turno elettorale Leoluca Orlando, eletto sindaco del capoluogo siciliano per la quinta volta.

0 commenti:

Posta un commento