Tap, blitz notturno: trasportati gli ultimi 11 ulivi

(Foto ANSA)
di LOREDANA CAVALLO - Durante la notte decine di poliziotti mediante un blitz, hanno consentito che nell'area di approdo del gasdotto Tap, a Melendugno (Lecce), si svolgessero le operazioni di trasporto di 11 ulivi dalla sede della società di vigilanza Alma Roma al centro di stoccaggio momentaneo di Masseria del Capitano, tra Melendugno e Vernole.

In precedenza erano stati trasportati altri ulivi non senza difficoltà, sradicati per essere ripiantati nella masseria; lo spostamento è iniziato il 27 marzo, caratterizzato da giornate di notevole tensione, in particolare il 21, 28 e 29 marzo, quando gli agenti hanno forzato i blocchi della protesta.

Non era stato possibile portare via anche gli ultimi 11 per motivi di ordine pubblico. Non ci sono stati scontri tra le forze dell'ordine e i manifestanti che oramai da giorni presidiavano la zona giorno e notte, sebbene gli agenti hanno impiegato mezz'ora per liberare il passaggio ai camion dai manifestanti che si erano stesi sulla strada.

Lo spostamento degli ulivi si é reso necessario per la realizzazione - da parte del consorzio Tap - di una serra, indispensabile per la sopravvivenza delle piante, e per metterle al riparo da eventuali aggressioni di fitopatogeni, affinché possano essere nuovamente trapiantate dove poi nascerà il microtunnel del gasdotto.

0 commenti:

Posta un commento