Serie A: Napoli rullo compressore. La Roma ne fa tre alla Juventus. Inter, la crisi continua.

di ANTONIO GAZZILLO - Nella domenica della trentaseiesima giornata di serie A, l’Inter è ancora una volta caduta pesantemente sotto i colpi del Sassuolo, sprofondando in classifica. Il Napoli ha rifilato cinque gol al Torino mentre la Juventus ha rinviato la festa scudetto a causa della sconfitta subita all’Olimpico di Roma per mano dei giallorossi.

Nell’anticipo delle 12.30, dopo l’esonero di Pioli, l’Inter guidata da Vecchi non è riuscita a risollevarsi, perdendo 2 a 1 in casa contro il Sassuolo davanti alla dura contestazione dei tifosi. Il man of the match è stato Iemmello che ha firmato una doppietta approfittando delle sbavature difensive della retroguardia nerazzurra. Eder, il migliore dei suoi, ha poi accorciato le distanze.

Nelle partite delle 15.00, il Genoa è uscito sconfitto per 1 a 0 dal Barbera di Palermo, complicando notevolmente la corsa verso la salvezza. Il gol vittoria per i rosanero è stato siglato da Rispoli su un colpo di testa innocuo che Lamanna ha trascinato con sé oltre la linea di porta.

La striscia di risultati positivi del Crotone ha reso più amara la sconfitta del Genoa. Gli uomini di Nicola hanno battuto di misura l’Udinese, portandosi ad un solo punto di distanza dal quart’ultimo posto. Il match è stato deciso da un gol di Rohden.

L’Empoli, invece, è sprofondato per 3 a 2 a Cagliari, restando ancora intrappolato nella lotta salvezza. I sardi hanno prima dilagato grazie al gol di Sau e alla doppietta di Farias, salvo poi addormentarsi e favorire il ritorno dei toscani in gol con Zajc e Maccarone.

A Marassi, Sampdoria e Chievo non si sono fatte del male. Le due squadre si sono annullate, terminando il match con un pareggio per 1 a 1. Alla rete blucerchiata di Quagliarella ha risposto un gran gol di Inglese.

Il Bologna, invece, ha travolto il Pescara per tre reti a uno. La squadra di Donadoni ha sbloccato il risultato con Mattia Destro, prima del momentaneo pareggio di Bahebeck, per poi dilagare con Di Francesco e ancora con l’attaccante italiano, ex Roma e Milan.

Grande prova di forza e tecnica del Napoli all’Olimpico di Torino. Gli uomini di Sarri hanno demolito la squadra granata mettendo a segno cinque reti. Il vero protagonista del match è stato Callejon, autore di una doppietta e dell’assist per il quinto gol di Zielinski. Il risultato è stato incrementato dalla rete numero 25 di Mertens e da quella dell’immancabile Insigne.

Nel match delle 20.45, la Roma ha sfoderato una prestazione di carattere contro una Juventus non particolarmente brillante, battuta per 3 a 1. La squadra bianconera è passata in vantaggio con Lemina prima di subire la rimonta giallorossa. Il pareggio è arrivato sugli sviluppi di un calcio d’angolo con De Rossi. El Shaarawy prima e Nainggolan dopo hanno definitivamente rovinato la festa scudetto agli uomini di Allegri.

0 commenti:

Posta un commento