Serie A: l'Inter sprofonda contro il Genoa. La Lazio ne fa sette alla Samp. Super Roma a San Siro

(Foto ANSA)

di ANTONIO GAZZILLO - Nella trentacinquesima giornata di Serie A, è terminato in parità il derby tra Juventus e Torino mentre la Roma ha espugnato San Siro riconquistando il secondo posto momentaneamente occupato dal Napoli, vincente contro il Cagliari. Il Genoa ha fatto invece un passo decisivo per la salvezza, superando l’Inter, sprofondata adesso in una crisi nerissima, così come l’Empoli.

Nell’anticipo delle 18.00 di sabato, il Napoli ha travolto per 3 a 1 un Cagliari molto passivo. Il match è stato deciso soprattutto dal folletto belga Mertens, autore di una doppietta da bomber di razza e dell’assist decisivo per il terzo gol di Insigne. Inutile nel finale il gol della bandiera di Farias.

Alle 20.45, Juventus e Torino si sono divisi la posta in palio nel derby della mole. Le due squadre si sono annullate in un 1 a 1 che sa di beffa soprattutto per i granata. Infatti gli uomini di Mihajlovic si erano portati in vantaggio con una splendida punizione di Ljajic salvo poi essere raggiunti all’ultimo minuto da un gol di Higuain, complice anche l’espulsione di Acquah.

Nell’anticipo domenicale delle 12.30, Atalanta e Udinese non si sono fatte del male, pareggiando per 1 a 1 un match molto equilibrato. La squadra nerazzurra, eccezionalmente in maglia verde, ha sbloccato il risultato con Cristante. Nella ripresa i friulani hanno pareggiato con Perica.

Nelle partite delle 15.00, Chievo e Palermo hanno concluso in parità un match poco emozionante. Al gol, su rigore, dell’eterno Pellissier ha risposto la rete del difensore Goldaniga.

L’Empoli ha fatto un passo importantissimo in chiave salvezza, battendo per 3 a 1 il Bologna. Croce ha aperto le marcature prima del pareggio di Verdi. I toscani hanno poi dilagato grazie ad una prodezza balistica di Pasqual e al terzo gol di Costa.

Dopo il pareggio contro il Milan, continua la striscia di risultati positivi per il Crotone. Gli uomini di Nicola hanno sbancato l’Adriatico di Pescara con un gol, nonostante l’assenza per squalifica di Falcinelli. Ci ha pensato Tonev, con un tiro pazzesco, a regalare la vittoria ai suoi.

Bellissima sfida, invece, tra Sassuolo e Fiorentina. Le due squadre hanno dato vita ad un match molto combattuto, terminato sul risultato di 2 a 2. Nonostante il rigore parato da Consigli a Kalinic, la Fiorentina si è portata in vantaggio con Chiesa. I neroverdi hanno rimontato prima con Politano e poi con il gol della rivelazione Iemmello. Nei minuti finali gli uomini di Sousa hanno pareggiato con uno splendido tiro a giro di Bernardeschi.

L’Inter è ormai piombato in una crisi interminabile. La squadra nerazzurra è uscita sconfitta anche a Marassi contro un Genoa determinato nel conquistare punti salvezza. L’ex interista Pandev ha regalato la vittoria ai rossoblu. Nel finale Lamanna ha messo al sicuro il risultato parando un rigore di Candreva.

All’Olimpico, la Lazio ha rifilato sette gol alla Sampdoria, mostrando una condizione fisica invidiabile. Keita ha aperto le marcature; il risultato è stato poi arrotondato dalla doppietta di Immobile, dal rigore di Felipe Anderson e dai gol di Hoedt, De Vrij e Lulic. A nulla sono servite la rete di Linetty e la doppietta di Quagliarella nei blucerchiati.

Nel posticipo delle 20.45, la Roma ha espugnato San Siro mettendo a segno quattro gol contro un Milan poco incisivo e disorganizzato. La doppietta di Dzeko, capocannoniere con 27 reti in campionato, ha indirizzato la partita. Pasalic ha accorciato le distanze per i rossoneri prima della rete di El Shaarawy e del rigore trasformato da De Rossi.

0 commenti:

Posta un commento