Russiagate: nel mirino dell'inchiesta anche Kushner, il genero di Trump

(Foto REUTERS)

di ILEANA CIRULLI - Continua l'inchiesta sul Russiagate e l'Fbi rivolge la sua attenzione anche a Jared Kushner, stretto consigliere e genero del presidente Usa, Donald Trump. A diffondere la notizia è stato il quotidiano Washington Post, secondo cui il lavoro degli inquirenti sarebbe indirizzato su una serie di incontri tenuti da Kushner con rappresentanti russi. Secondo il giornale americano, lo scorso dicembre il marito di Ivanka Trump ha incontrato l'ambasciatore russo, Serghei Kislyak, a Washington; all'incontro era presente anche Michael Flynn, l'ex consigliere per la sicurezza nazionale di Trump, costretto alle dimissioni dopo 24 giorni in carica per aver negato, mentendo, di aver discusso di sanzioni contro la Russia con il diplomatico di Mosca. Nello stesso periodo, dopo le elezioni e prima dell'insediamento, Kushner ha visto anche Serghei Gorkov, numero uno della banca russa Vnesheconombank, oggetto di sanzioni Usa in seguito all'annessione unilaterale della Crimea da parte della Russia. Tuttavia, giunge voce che sul Russiagate stiano indagando anche la Camera dei Rappresentanti e il Senato degli Stati Uniti. Jamie Gorelick, uno degli avvocati di Kushner, ha ricordato che il suo assistito «si era già offerto volontariamente di condividere con il Congresso ciò che sa di tali incontri. Farà lo stesso se contattato in relazione a qualsiasi altra inchiesta».

0 commenti:

Posta un commento