Roma, femminicidio dopo litigio nel cuore della notte


di PIERO CHIMENTI - Un uomo incensurato di 55 anni avrebbe ucciso la propria compagna di 47 colpendola alla testa con un corpo contundente. L'omicidio sarebbe avvenuto di notte, per poi costituirsi nella caserma dei carabinieri, poco prima delle 6, ammettendo le proprie colpe. Ancora non si conoscono le cause che hanno spinto l'uomo a compiere un gesto così estremo, ma alcuni vicini di casa li avrebbero sentiti litigare.

0 commenti:

Posta un commento