Musei, Tar boccia nomine 5 direttori. Ira di Franceschini VIDEO


ROMA - Il Tar del Lazio ha bocciato la nomina di cinque dei venti nuovi super-direttori, tra cui alcuni stranieri, dei musei italiani. Il ministro della Cultura Dario Franceschini commenta: "Il mondo ha visto cambiare in 2 anni i musei italiani e ora il Tar Lazio annulla le nomine di 5 direttori. Non ho parole, ed è meglio...". Così il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, commenta la notizia - anticipata dal Sole 24 Ore - secondo cui il tribunale amministrativo ha bocciato la nomina di cinque dei venti direttori dei super-musei.

Secondo il quotidiano, "il Tar ha ritenuto che non ci fossero le condizioni per aprire le selezioni a candidati internazionali e sette dei direttori sono stranieri, tra i quali quelli del parco archeologico di Paestum e del Palazzo Ducale di Mantova, interessati direttamente dal verdetto del Tar".

Dopo il tweet, il ministro convoca in mattinata una conferenza stampa nel corso della quale annuncia il ricorso al Consiglio di Stato. "Sono preoccupato per la figura che l'Italia fa nel resto del mondo, e per le conseguenze pratiche perché da oggi alcuni musei sono senza direttore", afferma il ministro.


0 commenti:

Posta un commento