Russiagate, il genero di Trump potrebbe essere interrogato

(Foto REUTERS)

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Non sembra attenuarsi la crisi che sta colpendo Trump e la sua amministrazione. Dopo le notizie dei giorni scorsi, sul Russiagate, rivelate da due importanti quotidiani, New York Time e il Washington Post, questa volta è stata la Cnn, che ha riportato delle conversazioni scomode per il Tycoon. Tali conversazioni sono state intercettate dagli 007 Usa, durante la campagna elettorale di Trump, in cui dei funzionari russi, si vantavano d'avere dei legami forti con l'ex generale Michael Flynn, e che poteva essere "usato" per influenzare il Presidente americano e la sua squadra.

La Cnn ha inoltre messo in evidenzia, l'intenzione dell'Fbi di interrogare un alto funzionario della Casa Bianca, molto vicino a Trump, il genero Jared Kushner che sarebbe visto dall'intelligence Usa, come "persona interessata" e che potrebbe avere dei legami con Mosca. Il Washington Post ha rivelato che nel caso Russiagate, sarebbero coinvolti molti altri funzionari e che il caso sta ormai toccando i livelli più alti del governo.

Trapelano le notizie su un eventuale stato d'accusa di Trump, e i legali della White House hanno consultato nei giorni scorsi, documenti e procedure di impeachment. Ipotesi remota ma non impossibile ha dichiarato la Cnn.

0 commenti:

Posta un commento