Francia, Macron: "attacco hacker per destabilizzare voto"


PARIGI - Finale di campagna elettorale al veleno per le presidenziali francesi. Nella notte il candidato di En Marche Emmanuel Macron ha denunciato a sorpresa un attacco di hacker "massiccio e coordinato".

"Non si tratta in effetti di una semplice operazione di pirateria informatica - continua il comunicato di En Marche - ma di un tentativo di destabilizzare le elezioni presidenziali francesi".

Caselle di posta elettronica di vari responsabili del candidato all'Eliseo sono state piratate a partire da alcune settimane fa e "mail, documenti contabili, contratti etc.." sono stati pubblicati in rete in serata. I testi 'rubati' sono stati fatti circolare "insieme a falsi documenti per seminare il dubbio e la disinformazione". Secondo la Bbc, sono stati pubblicati 9 gigabytes di dati da un utente anonimo. E, nei sondaggi, il candidato di 'En Marche!', Emmanuel Macron, aumenta il suo distacco dalla Le Pen.

Intanto la Le Pen, candidata della destra, è stata nuovamente contestata con lancio di uova, ed è stata costretta a una 'fuga all'inglese' dalla cattedrale di Reims.

0 commenti:

Posta un commento