EDITORIALEX: Francia, la vittoria di Macron, porterà ad una politica di austerità finanziaria?

(Foto ANSA)

di ALESSANDRO NARDELLI - L'esito delle urne francesi ci mostra uno scenario con Macron vincitore, e l'ombra scura del populismo e delle destre è stato allontanato, almeno temporaneamente. Premessa: Chi dice che Macron è un nuovo Renzi sbaglia, perché se paragone deve essere, la sua politica sembra più vicina a quella di Mario Monti che di Matteo Renzi.

La prima analisi da fare, riguarda il Front National, che potrebbe crescere in futuro, in quanto la percentuale di voto alla Le Pen è quasi tutta netta, cioè i suoi elettori hanno votato lei, e, potenzialmente, questo potrebbe portare ad un aumento dei suoi votanti, se Macron dovesse fallire.

La seconda analisi da fare, riguarda la sinistra francese. Sarà ora importante vedere l'approccio che Melenchon avrà verso la probabile politica di austerity di Macron, fatta, indubbiamente, anche di futuri licenziamenti. Scegliere l'unico candidato che la sinistra poteva sostenere, comporterà una vigilanza e un'eventuale opposizione interna non da poco, fondamentale nell'esercizio della Democrazia.

Infine, personalmente, mi chiedo se, e che ruolo avrà Hollande nel governo Macron.


0 commenti:

Posta un commento