Velletri: è deceduto il bimbo di due anni caduto nel pozzo

(Foto ANSA)

di ILEANA CIRULLI - Dopo due giorni di agonia, è morto all’ospedale di Roma, Bambin Gesù, il piccolo Adrian di due anni, caduto nel pozzo vicino casa sua, a Velletri. S’ipotizza che lo scorso sabato pomeriggio il bambino, nato in Italia e di origini rumene, si sia avvicinato al pozzo mentre giocava nel giardino di casa sua con la sorellina di tre anni, approfittando della momentanea distrazione di sua madre e di suo nonno. Una volta lì vicino, il bimbo si sarebbe sporto troppo dalla parte più bassa della recinzione, cadendo all'interno del pozzo, profondo 9 metri, che si trova al confine tra il giardino dell’abitazione e un uliveto vicino. I militari ne hanno posto sotto sequestro la costruzione.

A dare l’allarme è stata la sorellina, avvertendo il nonno che si è calato dentro la cisterna con un tubo per l’irrigazione, per poi aspettare l’arrivo dei pompieri che hanno tirato fuori da quei tre metri d’acqua entrambi. Il piccolo è stato rianimato dagli operatori del 118 e portato in gravissime condizioni all’ospedale di Velletri. In un secondo momento, il bambino è stato portato d’urgenza al Bambin Gesù, intorno alle 23, in stato di coma; qui è rimasto ricoverato in terapia intensiva e mantenuto in sedazione farmacologica profonda, ma il suo cuore ha smesso di battere ieri pomeriggio.

Ad ogni modo, è certo che vengano disposti nuovi accertamenti, per verificare se vi sia da attribuire responsabilità a chi avrebbe dovuto sorvegliare il piccolo in quei tragici istanti.

0 commenti:

Posta un commento