Serie A: il Milan si ferma a Pescara. Manita dell’Atalanta a Genoa. In serata è 1-1 tra Napoli e Juventus

(Foto ANSA)

di ANTONIO GAZZILLO - Dopo le vittorie di Lazio e Roma negli anticipi, nella domenica della trentesima giornata di serie A il Milan ha arrestato la sua corsa all’Adriatico di Pescara, l’Atalanta, in versione rullo compressore, ha demolito il Genoa mentre è scaturito solo un pareggio dal big match tra Napoli e Juventus. Il turno si chiuderà questa sera alle 20:45, con l’Inter che attende la Sampdoria.

Nell’anticipo delle 12:30, Torino e Udinese hanno dato vita ad un pareggio spettacolare per 2 a 2. La squadra friulana, passata in doppio vantaggio prima con un tiro potente di Jankto, e poi ancora in gol con Perica, si è fatta raggiungere dalla squadra di Mihajlovic. Il Torino ha rimesso in piedi la situazione grazie a Moretti e al 23° gol in campionato di Belotti.

Nelle partite delle 15:00 il Crotone ha ottenuto tre punti importantissimi per sperare ancora nella salvezza. Contro il Chievo, gli uomini di Nicola hanno sbloccato il risultato con Ferrari, per poi farsi recuperare dal gol dell’intramontabile Pellissier. A decidere il match ci ha pensato un tiro a giro fantastico di Falcinelli per il 2 a 1 finale.

All’Adriatico di Pescara, il Milan ha rallentato la corsa per conquistare un posto in Europa, ottenendo solo un pareggio per 1 a 1. Il match è stato sbloccato da un clamoroso errore di Donnarumma, che non è riuscito a controllare un retropassaggio di Paletta, lasciando scorrere la palla in rete. I rossoneri hanno poi pareggiato con Pasalic dopo un’azione confusa.

Nell’altro match salvezza, il Palermo è stato travolto in casa dal Cagliari per 3 a 1. I rosanero erano passati in vantaggio con Gonzalez, ma gli uomini di Rastelli hanno rimontato il risultato grazie al gol di Borriello e alla doppietta di Ionita.

La Fiorentina, rinnovata dalle scelte di Sousa, ha vinto di misura su un Bologna comunque propositivo. La rete che ha deciso il match è stata siglata da un colpo di testa di Babacar, entrato nel secondo tempo al posto di uno spento Kalinic.

Ancora un’Atalanta straripante, invece, quella che ha dilagato a Marassi contro il Genoa. Gli uomini di Gasperini, ex della partita, hanno rifilato cinque gol ai rossoblu, proseguendo la sorprendente volata verso un posto in Europa League. Il risultato, sbloccato da un bellissimo gol in rovesciata di Conti, è stato arrotondato dalla tripletta del Papu Gomez e dalla sesta marcatura stagionale di Caldara, il difensore più prolifico del nostro campionato.

Nel posticipo delle 20.45 i riflettori si sono accesi sullo stadio San Paolo di Napoli dove è andato in scena il big match tra Napoli e Juventus, scontro fondamentale ai fini della classifica.

La partita si è chiusa sul risultato di 1 a 1: a passare in vantaggio sono stati i bianconeri con un gol di Khedira che ha battuto Rafael dopo uno scambio nello stretto con Pjanic. Il Napoli, che ha costruito una gran mole di gioco, ha pareggiato nella ripresa con Hamsik, liberato da un passaggio di Mertens.

0 commenti:

Posta un commento