Ong: il procuratore Zuccaro davanti al Csm il 3 maggio

(Foto ANSA)

di ILEANA CIRULLI - Interpellato sulla vicenda delle organizzazioni umanitarie che potrebbero essere finanziate da trafficanti, il vicepresidente di Palazzo dei Marescialli, Giovanni Legnini, ha fatto sapere che Il Comitato di presidenza del Csm analizzerà le dichiarazioni del procuratore della Repubblica di Catania, Carmelo Zuccaro. Tutto ciò ha come fine quello di fare chiarezza circa il caso delle Ong.

Il vicepresidente del Csm ha affermato: «Dopo aver sentito i capi di corte e il presidente della prima commissione, Giuseppe Fanfani, sottoporrò il caso all’esame del comitato di presidenza alla prima seduta utile, fissata per mercoledì 3 maggio»; tuttavia, come Legnini ribadisce, spetterà al ministro della giustizia e al procuratore generale della Cassazione giungere alla definitiva soluzione del caso.

In merito è intervenuto anche il ministro Orlando: «Se il procuratore di Catania ha bisogno di ulteriori supporti per l’attività d'indagine, il ministero è assolutamente a disposizione. Dopo di che penso che ci siano state delle strumentalizzazioni da parte di alcuni esponenti politici che, forzando le parole del procuratore, hanno associato l’idea stessa delle Ong a una forma di criminalità. E questo è inaccettabile», giudicando pesantemente l’uso politico delle dichiarazioni di Zuccaro

0 commenti:

Posta un commento