Londra, arrestato sospetto terrorista vicino Westminster

(Foto ANSA)

di BEATRICE GALLUZZO - A Londra un uomo è stato arrestato dalla polizia mentre girava armato di due coltelli da cucina in Parliament Street, nella zona compresa tra Westminster, sede del Parlamento britannico e gli edifici governativi di Whitehall, zona in cui sorge anche la famosa Downing Street. Secondo le prime dichiarazioni di Scotland Yard, l’uomo è accusato di stare progettando un attacco terroristico, fortunatamente non avvenuto grazie al tempismo delle forze dell’ordine, che ora considerano “chiuso”l’incidente.

Secondo quanto riporta il Guardian, l’operazione ha preso avvio dopo che un membro della comunità musulmana in Inghilterra aveva avvertito la polizia, preoccupato per lo strano comportamento dell’uomo. L’operazione è stata poi portata avanti congiuntamente dagli agenti di Scotland Yard e dall’MI5.

Si cercherà di capire se l’uomo, 27 anni, abbia agito sotto una qualche direttiva o di sua spontanea volontà, e che ruolo abbia, se ne ha uno, lo Stato Islamico in questa vicenda – sia nel caso in cui ci sia stato un contatto diretto tra il soggetto e i vertici del Califfato, sia nel caso sia avvenuto indirettamente, attraverso la propaganda.

Il Primo Ministro, Theresa May ha espresso la sua gratitudine nei confronti degli agenti, dichiarando: “Credo che ciò dimostri che la nostra polizia e le nostre forze di intelligence e di sicurezza siano in allerta come sempre, cercando di mantenerci protetti e sicuri”.

In ogni caso, la soglia di attenzione rimane altissima in Inghilterra, in quanto gli esperti credono che permanga un’alta possibilità di azioni terroristiche. La più grande minaccia è rappresentata, al momento, dallo Stato Islamico.

0 commenti:

Posta un commento