Le Pen, l'attacco mediatico a Macron va in scena alla Whirlpool di Amiens

(Foto REUTERS)

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Nel parcheggio della fabbrica di disarmo della Whirlpool di Amiens, ieri c'è stato uno "scontro" a distanza di qualche ora, tra la leader del Front National Marine Le Pen e Emmanuel Macron del partito "En Marche". La prima si è presentata tra gli operai, sapendo che anche il secondo avrebbe visitato lo stabile, dopo aver parlato con i sindacati, e tra applausi e sostenitori ha dichiarato "Sono qui dove devo essere e non al riparo in qualche locale a mangiare rustici". La candidata all'Eliseo si è presentata ancora una volta come la candidata dei lavoratori e degli emarginati. Il leader del partito "En Marche" ha raggiunto in seguito tra fischi e urla la fabbrica, dichiarando "Madame Le Pen, è venuta qui perché ci venivo io. Benvenuta. Ma lei non ha capito come funziona il paese, e non abbiamo né le stesse ambizioni né gli stessi progetti. Con i sindacati abbiamo già deciso di andare a parlare con gli operai". Poi ha pregato di non credere alle sue promesse di chiudere le frontiere, etichettandola come "menzognera". Dopo un'ora gli animi si sono placati e gli operai hanno stretto la mano a Macron.

0 commenti:

Posta un commento