Grillo accusa le Ong: "Hanno un ruolo oscuro"


di ILEANA CIRULLI - Sul blog di Beppe Grillo è apparsa un'accusa contro le Ong, che soccorrono i migranti in mare. I Cinque Stelle li incolpano di avere un "ruolo oscuro" nell'impennata degli sbarchi registrata durante i giorni di Pasqua, poichè non riescono a spiegarsi da dove riescano a prendere i soldi. Tutto ciò è riassunto in un post intitolato "Più di 8mila sbarchi, Il ruolo oscuro delle Ong", in cui vi è scritto: "C'è un nuovo capitolo che sta emergendo in queste ore: a quanto pare l'escalation di arrivi potrebbe non essere casuale. Potrebbe esserci dietro una regia e a dirlo è un'inchiesta aperta dalla Procura di Catania. Oltre ai trafficanti di esseri umani in Libia, sta emergendo la questione delle navi di alcune Ong private che soccorrono in mare, sistemandosi al limite delle acque territoriali libiche (o spingendosi addirittura all'interno)".

Il MoVimento 5 Stelle spiega: "Parliamo di circa una dozzina di Ong tedesche, francesi, spagnole, olandesi, e molte di queste battono bandiere panamensi o altre "bandiere ombra". Se ne starebbero "parcheggiate" a Malta, per poi avvicinarsi a poche miglia dalle coste libiche e, sempre nella stessa area molto circoscritta, in prossimità di Tripoli. Caricano i migranti - salpati su gommoncini economici adatti a percorrere quelle poche miglia -, per poi consegnarli ai porti italiani prima di ritornare alla loro base maltese. Un meccanismo assai controverso, di cui si sa poco e nulla. Ad esempio, non si capisce chi sono i finanziatori di queste Ong". E proseguono: "Con l'aumento degli sbarchi aumenta, ovviamente, anche la spesa interna dell'Italia. Nel Def - Documento di programmazione economica finanziaria - il governo ha indicato per quest'anno una spesa pari a 4,6 miliardi, vale a dire ben 1 miliardo in più rispetto al 2016. In pratica i flussi migratori ci costerebbero più della manovra".

0 commenti:

Posta un commento