G7, niente dichiarazione congiunta, no Usa

(ANSA)
di MARCO MONGELLI - Il G7 energia che si è svolto domenica e lunedì a Roma, si è concluso senza una dichiarazione congiunta da parte dei ministri dei 7 Paesi. Lo ha annunciato il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda spiegando che "non è stato possibile firmare una dichiarazione congiunta su tutti i punti" dal momento che "l'amministrazione Usa si trova in un processo di revisione" della politica energetica in particolare sul tema del climatechange e dell'accordo di Parigi.

"Con l'amministrazione Usa c'è stato un dibattito molto costruttivo e non c'è stato nessun tipo di frizione", ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda nel corso della aggiungendo che da parte degli Stati Uniti si è registrato "un approccio molto positivo". "Rispettiamo - ha concluso Calenda - il fatto che gli Stati Uniti stanno rianalizzando la propria posizione".

0 commenti:

Posta un commento