Falsa cittadinanza italiana a calciatori brasiliani, 2 arresti

di LOREDANA CAVALLO - Arresti domiciliari per due persone che hanno fatto carte false per consentire a circa 300 cittadini brasiliani di ottenere la cittadinanza italiana in virtù dello ius sanguinis, senza però avere i requisiti giusti per legge.

Si tratta di un responsabile dell’Ufficio di Stato Civile nel Napoletano e il titolare di un’agenzia amministrativa di Terni, ritenuti responsabili di corruzione, falsità ideologica e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Tra i brasiliani, ci sarebbero anche  calciatori che sono diventati cittadini italiani in questo modo illecito: militano nel Monaco, Atletico Mineiro e nel Palermo (Serie A Italia).

0 commenti:

Posta un commento