Compravendita senatori, prescritto reato per Berlusconi e Lavitola


di LOREDANA CAVALLO - Nei confronti dell’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi vi è stata la prescrizione del reato di corruzione da parte della seconda sezione della Corte d’Appello di Napoli, e anche nei confronti dell’ex direttore dell’Avanti Valter Lavitola.

Quindi si è giunti alla conclusione del processo d’appello concernente la presunta compravendita di senatori, definita “operazione libertà”, che provocò la caduta del governo Prodi nel 2008.

Berlusconi e Lavitola erano stati condannati in primo grado a 3 anni; il procuratore generale aveva chiesto che per loro fossero addebitate le responsabilità e, allo stesso tempo, la prescrizione dei reati.

0 commenti:

Posta un commento