Bus contro scuola: fermati tre minorenni

(Foto ANSA)

di LOREDANA CAVALLO - Tre minorenni, tra i 16 e i 17 anni, sono in stato di fermo in seguito ai gravi fatti avvenuti nella notte tra giovedì e venerdì scorso, quando due di cinque minibus rubati da un deposito, sono stati lanciati contro l’Istituto superiore tecnico Meucci di Carpi, causando danni per più di 70 mila euro.

Si tratta di studenti o ex studenti della scuola, di origine africana ma residenti in Italia, che attualmente si trovano nel carcere minorile di Bologna con le accuse a loro carico di danneggiamento aggravato, furto e interruzione di pubblico servizio.

I militari sono giunti alle identità dei ragazzi grazie alle telecamere del deposito Seta e della scuola, ma anche grazie ai social, in particolare di una chat di gruppo in cui alcune settimane fa i giovani avrebbero progettato l’assurdo piano. Non si esclude che si possano essere ispirati agli attentati compiuti dall’Isis e si parla di un miracolo, perché fortunatamente non hanno causato danni a persone.

0 commenti:

Posta un commento