Latina, neonata viene prima venduta, poi restituita perchè mulatta

(Foto RAI NEWS)

di BEATRICE GALLUZZO - A Latina due donne hanno stretto un accordo affinchè la seconda portasse a termine una gravidanza, per poi vendere il nascituro alla prima, aspirante madre, al prezzo concordato di 20.000 euro. Alla nascita di quella che si rivelerà essere una bambina però, la piccola viene rifiutata dalla madre “adottiva”, in quanto si scopre essere di pelle scura, mulatta.

L’aspirante madre aveva anche simulato la gravidanza, acquistando online una pancia finta, e fingendo di essere in dolce attesa con parenti e amici.

Questa storia che ha dell’incredibile, ma è tristemente vera, è stata scoperta dalla Squadra Mobile di Latina nel corso di un’indagine iniziata a metà marzo, dopo una segnalazione inviata in Procura da un funzionario dello stato civile del Comune di Latina. Entrambe le donne sono state arrestate. Arrestato anche l’uomo che aveva fatto da intermediario tra le due.

0 commenti:

Posta un commento