NAZIONALE. Italia-Albania, Ventura non si fida: carattere e aggressività per i 3 punti


di STELLA DIBENEDETTO - Giampiero Ventura non vuole scherzi e in vista di Italia-Albania, gara valida per le qualificazioni ai Mondiali 2018 chiede massima concentrazione ai suoi. Di fronte ci sarà la formazione di De Biasi che conosce molto bene il calcio italiano. In conferenza stampa, il C.T. azzurro non nasconde l’importanza della gara e non solo per la classifica.

“Sarà un’Italia aggressiva? Quanto lo dirà il campo, mi auguro una buona Italia, un’Italia al cento per cento, perché il 50-60 per cento non potrà bastare. Per venire a capo di questa partita, una partita molto delicata, è quello che servirà. Affronteremo un’Albania che al di là del suo valore tecnico, affronterà questi 90 minuti come un’occasione per entrare nella storia. Al di là delle dichiarazioni fatte, è facile capire cosa rappresenta questa partita per l’Albania, e anche per De Biasi” – ha dichiarato in conferenza stampa Ventura che ha poi aggiunto - E non mi riferisco al fatto che avrebbe potuto essere sulla panchina della Nazionale al posto mio, ma a una cosa molto più importante... l’Albania affronta l’Italia per la prima volta in una partita ufficiale, per questo può entrare nella storia. Il resto è chiacchiericcio, che non ha nulla a che fare con una partita in cui non avremo un solo minuto facile".

Il compito per gli Azzurri che scenderanno in campo, dunque, non sarà affatto facile. Ventura schiererà la miglior formazione possibile, presumibilmente con il 4-2-4 con Zappacosta, Barzagli, Bonucci, De Sciglio in difesa, Verratti e De Rossi in mediana affidando il reparto offensivo a Candreva, Belotti, Immobile e Insigne.

Le probabili formazioni:

Italia (4-2-4): Buffon; Zappacosta, Barzagli, Bonucci, De Sciglio; Verratti, De Rossi; Candreva, Belotti, Immobile, Insigne. All.: Ventura.

Albania (4-5-1): Hoxha; Hysaj, Veseli, Mavraj, Agolli; Roshi, Lila, Xhaka, Memushaj, Lenjani; Balaj. All.: De Biasi.

Arbitro: Vincic (Slovenia).

0 commenti:

Posta un commento