Addio al Magistrato Mario Almerighi. Con Falcone diede via al Movimento per la Giustizia


di ALESSANDRO NARDELLI - E' morto venerdì notte, a 78 anni, il Magistrato Mario Almerighi, che fu componente, dal 1976 del Consiglio Superiore della Magistratura. Egli, ha ricoperto il ruolo di giudice istruttore a Roma, occupandosi della criminalità organizzata internazionale, indagando su casi eclatanti, quali la morte del banchiere Roberto Calvi. Con Giovanni Falcone, diede vita al Movimento per la Giustizia.

Almerighi, nella sua vita, si è dedicato anche all'attività di sceneggiatore e di scrittore. Legatissimo alla figura del Presidente della Repubblica Sandro Pertini, negli ultimi tempi aveva deciso di spendersi per mantenere viva la memoria storica di una valorosa sentinella di libertà e giustizia sociale quale Pertini era, presiedendo l’associazione Sandro Pertini Presidente. Aveva come obiettivo, mediante una petizione popolare, quello di far si che il Comune di Roma destinasse l’abitazione di Sandro Pertini a Piazza Fontana di Trevi a Casa della Memoria della vita, le opere e il pensiero del Presidente più amato dagli italiani.

0 commenti:

Posta un commento